Notizie

30 maggio 2019 Newsletter

CREDITO D’IMPOSTA PER FIERE ESTERE  

È entrato in vigore il 1° maggio il decreto-legge 20 aprile 2019, n. 34, recante “Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi” (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 2019).

Tra le molte disposizioni introdotte dal provvedimento, segnaliamo che per il periodo di imposta 2019, l’art. 49 riconosce alle imprese, esistenti alla data del 1° gennaio 2019, un credito di imposta nella misura del 30 per cento delle spese sostenute per la partecipazione a manifestazioni fieristiche internazionali di settore che si svolgono all’estero, fino ad un massimo di 60.000 euro.
Per l’anno 2020, il beneficio in parola è riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo di 5 milioni.
La misura agevolativa, riconosciuta nel rispetto delle condizioni e dei limiti previsti per gli aiuti de minimis, è ripartito in tre quote annuali di pari importo ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione.
La norma rinvia ad un apposito decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze (da adottare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto in esame), per stabilire le modalità applicative delle disposizioni in commento, con particolare riferimento alle spese ammesse al beneficio, alla procedura da seguire per usufruire del beneficio, all’elenco delle manifestazioni fieristiche internazionali per cui è ammesso il credito d’imposta e, infine, alle procedure di recupero in casi di utilizzo illegittimo del credito d’imposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *