Notizie

11 luglio 2018 ASSOCIAZIONE, Documenti, Italia News, Newsletter, Rapporti

IL PUNTO SUL MERCATO ITALIA RILEVAZIONI TRIMESTRALI VALUTAZIONI A CONSUNTIVO AZIENDE ASSOCIATE ART

Si riportano in forma aggregata le indicazioni fornite dalle aziende associate ART relativamente allo stato di salute del mercato interno. Le informazioni sono state raccolte dalla Segreteria dell’Associazione nel mese di luglio 2018. Le aziende hanno dato risposta con riferimento al fatturato.

1.VALUTAZIONI A CONSUNTIVO

Il secondo trimestre 2018 ha fatto registrare un evidente miglioramento a confronto con la performance del primo trimestre. Rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso, il 58% dei rispondenti segnala un trend in crescita ed il 17% un trend stazionario. Le indicazioni a consuntivo sull’andamento dell’ultimo semestre sono invece meno positive, poiché scontano un inizio d’anno poco favorevole al nostro mercato. Negli ultimi sei mesi, complessivamente, il fatturato è in crescita per quasi il 42% dei rispondenti ed è stazionario per il 33%. Resta tuttavia significativa (25%) la quota di coloro che evidenziano fatturato in diminuzione.

  1. VALUTAZIONI IN PROSPETTIVA

Le aspettative per l’anno 2018 sono improntate ad un cauto ottimismo e risultano migliorate rispetto alle indicazioni raccolte tre mesi fa. L’anno si chiuderà meglio del precedente per la metà dei rispondenti e sarà sostanzialmente sullo stesso livello per il 33%. Si riduce di molto (17%) la percentuale dei pessimisti.

Migliora nettamente anche la percezione relativa al prevedibile andamento del quadro economico generale nel breve periodo: il 27% indica un andamento in crescita ed il 64% prevede stabilità. Si attesta sul 9% (era al 30% tre mesi fa) la quota di coloro che prevedono un peggioramento del quadro economico.

Si ha la sensazione che vi sia un quadro generale più solido e che offra motivi di maggiore tranquillità rispetto all’inizio dell’anno: una condizione indispensabile per garantire la tenuta complessiva del sistema e del mercato di riferimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *