Notizie

4 maggio 2020 News ed Eventi

Fase 2 – Notizie per le imprese,

  1. COME CONTATTARE L’ASSOCIAZIONE

 Ancora per tutto il mese di giugno la Segreteria dell’Associazione, recependo le indicazioni provenienti dalle Autorità preposte, sarà operativa in modalità “smart working” e potrà essere contattata per ogni esigenza scrivendo una mail al seguente indirizzo:

segreteria@art-tavolaregalo.it

 2: FASE 2 – Nuove disposizioni

Con l’entrata in vigore del DPCM 26 aprile 2020 è ufficialmente stata avviata la cosiddetta “Fase 2” dell’emergenza sanitaria. Nel periodo compreso tra il 4 ed il 17 maggio vige pertanto la nuova disciplina dettata dal citato Decreto, già trasmesso alle imprese con la nostra comunicazione della settimana scorsa, il cui testo è stato in qualche modo integrato e chiarito con la divulgazione del nuovo Modulo per l’autocertificazione e con la Direttiva del Ministro dell’Interno del 2 maggio inviata alle Prefetture per illustrare le disposizioni del Decreto e la sua concreta applicazione.

3 RIMBORSO SPESE PER ACQUISTO DPI

Nel frattempo è stato pubblicato sul sito istituzionale INVITALIA il bando che, in attuazione dell’articolo 43, comma 1, del D.L. 17 marzo 2020, n. 18, consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19. Si tratta, in sintesi, di mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3; di guanti in lattice, in vinile e in nitrile; di dispositivi per protezione oculare; di indumenti di protezione quali tute e/o camici; di calzari e/o sovrascarpe; di cuffie e/o copricapi; di dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea; di detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

L’importo massimo rimborsabile è di 500 euro per ciascun addetto dell’impresa richiedente e fino a 150mila euro per impresa. Il bando di Invitalia prevede 3 fasi:

Le imprese interessate dovranno inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00 attraverso uno sportello informatico dedicato, raggiungibile dal sito di Invitalia. Sempre sul sito dell’Agenzia, seguirà la pubblicazione dell’elenco, in ordine cronologico di arrivo, delle imprese ammesse alla presentazione della domanda di rimborso. La domanda potrà essere compilata dalle ore 10.00 del 26 maggio alle ore 17.00 dell’11 giugno 2020 sempre attraverso procedura informatica.

I rimborsi verranno effettuati entro il mese di giugno.

Ai fini dell’accesso al rimborso, le spese devono:

  • essere sostenute nel periodo compreso tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso;
  • essere connesse a fatture pagate alla data dell’invio della domanda di rimborso attraverso conti correnti intestati all’impresa e con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento e l’immediata riconducibilità dello stesso alla relativa fattura;
  • essere non inferiori a euro 500,00;
  • non essere oggetto di ulteriori forme di rimborso o remunerazione erogate in qualunque forma e a qualsiasi titolo.

Le informazioni necessarie per poter procedere a finalizzare la prenotazione del rimborso sono le seguenti:

  • codice fiscale dell’impresa proponente;
  • codice fiscale del legale rappresentante, ovvero del titolare dell’impresa proponente o della persona giuridica in caso di impresa proponente amministrata da soggetti diversi dalle persone fisiche;
  • importo da rimborsare.

Deve essere infine ricordato che l’impresa è tenuta a dichiarare, nella domanda di rimborso, il numero degli addetti a cui è riferibile l’acquisto dei DPI.

4. PROTEZIONE DELLE PERSONE E SANIFICAZIONE

In aggiunta al fascicolo informativo che la Segreteria dell’Associazione ha realizzato la settimana scorsa in tema di tutela sanitaria delle persone sui luoghi di lavoro, sono attualmente in fase di definizione alcuni protocolli operativi elaborati da INAIL e dalle Regioni, i quali in sostanza approfondiscono e confermano quanto già contenuto nel Protocollo del 24 aprile. Non appena queste nuovi documenti saranno definiti sarà nostra cura darne notizia alle imprese.

Sempre in materia di misure idonee a ridurre il rischio da Covid 19 sui luoghi di lavoro, informiamo che Confcommercio Milano, per le imprese associate rientranti nella propria competenza territoriale, ha stipulato una serie di accordi in convenzione con fornitori di prodotti e/o servizi legati alla presente fase emergenziale. Maggiori informazioni sulla tipologia di prodotti e servizi offerti in convenzione possono essere acquisite al seguente link:

https://www.confcommerciomilano.it/it/impresa_persona/convenzioni/convenzioni-anti-covid19/

Per avere aggiornamenti in tempo reale vi ricordiamo di consultare abitualmente i seguenti siti:

www.confcommercio.it (in particolare le sezioni FAQ Coronavirus in home page)

http://www.governo.it/it/faq-iorestoacasa

https://www.confcommerciomilano.it/it/news/news/Aggiornamento-sullemergenza-Coronavirus/

Infine, ricordiamo che Confcommercio Milano ha realizzato un documento che in modo semplice spiega alle imprese l’eccezionale mole di lavoro che l’Organizzazione sta compiendo in queste settimane. Si tratta di un documento in continua evoluzione ed aggiornamento, ricco di informazioni sui principali argomenti d’interesse delle imprese.

A questo link potete scaricare l’ultima versione disponibile:

https://www.confcommerciomilano.it/it/news/news/Informazioni-utili-e-supporto-per-lemergenza-Covid-19-lAgenda-Aperta-di-Confcommercio-Milano-Lodi-Monza-e-Brianza/

DIRETTIVA MINISTRO INTERNO

autodichiarazione_editabile_maggio_2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *